Regolamento ammissioni

Regolamento ammissioni e qualifiche professionali

 

Art. 1 - Ammissione alla categoria di socio aggregato

Art. 2 - Requisiti per l'ammissione alla categoria di socio aggregato

Art. 3 - Documentazione dell'esperienza per l'ammissione come socio aggregato

Art. 4 - Sessioni di ammissione alla categoria di socio aggregato

Art. 5 - Equivalenza titoli esteri

Art. 6 - Ammissione alla categoria di socio ordinario

Art. 7 - Qualifiche professionali

Art. 8 - Requisiti per l'ammissione alla categoria di socio ordinario

Art. 9 - Natura e oggetto delle prove di idoneità

Art. 10 - Sessioni delle prove di idoneità



Articolo 1. Ammissione alla categoria di socio aggregato

Possono essere ammesse soltanto le persone fisiche che presentano i requisiti specificati nel successivo articolo 2, comprovando il possesso di un titolo di studio professionalizzante oppure di un'esperienza in traduzione e/o interpretazione, documentata come stabilito nel successivo articolo 3.

Verificati i requisiti, l’ammissione alla categoria di socio aggregato è diretta, ovvero non è richiesta alcuna prova di idoneità.

Il candidato sarà chiamato a versare una tassa di candidatura -non rimborsabile- stabilita annualmente dal CDN.

La permanenza nella categoria dei soci aggregati è illimitata nel tempo.

Top

Articolo 2. Requisiti per l'ammissione alla categoria di socio aggregato

Per l'ammissione in associazione alla categoria di socio aggregato, il candidato dovrà dimostrare di possedere i seguenti requisiti:

1. Requisiti generali di ammissibilità, di cui all'articolo 7 dello Statuto. Il candidato dovrà presentare una dichiarazione nella quale afferma di condividere gli scopi e le finalità dell'associazione e di essere in grado di realizzarne i fini, di accettare pienamente e senza riserve lo Statuto, i regolamenti associativi, il codice deontologico e i principi etici e culturali in essi contenuti, e di non trovarsi nelle situazioni di incompatibilità previste dall'articolo 9 dello Statuto.

2. Requisiti di formazione e preparazione professionale

Tali requisiti dovranno essere dimostrati producendo la documentazione riportata alla successiva lettera a) oppure b) oppure c).

a)       Diploma di laurea magistrale in traduzione e/o interpretazione (classe LM-94) o diploma di laurea specialistica in traduzione (classe 104/S) o in interpretazione (classe 39/S) o titolo estero equivalente (cfr. articolo 5), purché conseguito da non più di dieci anni dalla data di richiesta di ammissione. In caso di diploma conseguito da oltre 10 anni si applicano i requisiti di cui alla seguente lettera b).

b)       Qualsiasi diploma di laurea almeno triennale (compresi i diplomi ex SSIT di cui alla legge 11.10.1986 n. 697) e un'esperienza professionale documentata di almeno 24 mesi nel settore della traduzione e/o dell'interpretazione (da documentare come stabilito all'articolo 3 del presente regolamento e relativa tabella).

c)       Diploma di scuola media superiore e almeno 60 mesi di esperienza professionale documentata nel settore della traduzione e/o dell'interpretazione (da documentare come stabilito all'articolo 3 del presente regolamento e relativa tabella).

3. In aggiunta alla documentazione di cui ai precedenti commi 1 e 2, il candidato dovrà presentare domanda online, caricando sul sito i seguenti documenti:

 

·         copia di un documento d'identità in corso di validità;

·         fototessera in formato digitale;

·         copia del titolo di studio (o certificato sostitutivo rilasciato dall'amministrazione scolastica/accademica);

·         certificati o autocertificazioni relativi a cittadinanza, residenza, domicilio professionale e mancata pronunzia di condanne passate in giudicato che possano pregiudicare lo svolgimento dell'attività di traduttore e/o interprete (cfr. articolo 6 dello Statuto);

·         curriculum vitae in lingua italiana o inglese;

·         ricevuta di pagamento della tassa di candidatura;

·         informativa sul trattamento dei dati personali

 

e qualsiasi altro documento ufficiale o fiscale che l'Associazione sia eventualmente tenuta a richiedere in virtù di leggi, norme e regolamenti vigenti.

 

Il candidato già in possesso dei requisiti di esperienza necessari per l’accesso alla categoria dei soci ordinari (cfr. successivo art. 8), calcolati sulla base del proprio titolo di studio, può chiedere di sostenere direttamente la prova di idoneità (cfr. art. 6) presentando comunque tutta la documentazione di cui sopra.

Tutti i moduli e i documenti da compilare ai fini dell'ammissione sono disponibili unicamente all'interno della procedura di domanda online.

Top

Articolo 3. Documentazione dell'esperienza professionale per l'ammissione alla categoria di socio aggregato

L'esperienza professionale presa in considerazione ai fini della domanda di ammissione è solo quella retribuita, documentabile tramite fatture/ricevute oppure attestazioni che descrivano il rapporto di lavoro di natura professionale (sia esso di lavoro autonomo, che dipendente).

Per i liberi professionisti, la documentazione dovrà essere oggettiva o di terza parte e potrà essere formata da fatture, notule di prestazione, attestazioni di committenti, dichiarazione del commercialista, contratti editoriali + colophon/ricevuta o da altra documentazione fiscale pertinente. Nel caso in cui un candidato presenti solo attestazioni di committenti, sono richieste almeno 2 attestazioni di 2 committenti diversi.

NON sono accettati gli ordini di lavoro.

Nello specifico, la documentazione dovrà riportare le seguenti informazioni:

·         Numero di cartelle/parole/righe/battute di traduzione/revisione, vacazioni o giornate di interpretazione. Le quantità dovranno essere definite in modo preciso (per es. 45 cartelle EN>IT; 2.000 parole EN>IT; 2 giornate di interpretazione simultanea EN>IT<EN)

·         Periododi riferimento

·         Combinazione linguistica(per la traduzione/revisione l'italiano deve essere necessariamente una delle due lingue della combinazione)

·         Tipo di prestazione (per es. traduzione, revisione, interpretazione simultanea, interpretazione consecutiva, interpretazione di trattativa, ecc.)

Per le traduzioni editoriali, presentare il colophon del libro in cui sono indicati titolo della pubblicazione, ISBN e nome del traduttore, e/o un'attestazione della casa editrice o la fattura/notula in cui è indicato il numero di cartelle editoriali (1 cartella = 2000 battute). Sono escluse le traduzioni autopubblicate.

I lavoratori dipendenti dovranno produrre il certificato di servizio del datore di lavoro con specifica indicazione delle mansioni come traduttore e/o interprete e/o funzionario linguisticoe in particolare:

- il contratto (o i contratti) indicante le mansioni precise, l'orario di lavoro e la durata
- laddove nel contratto non ci fosse scritto, aggiungere una dichiarazione su carta intestata (datata e firmata) del datore di lavoro indicante quante ore settimanali sono dedicate effettivamente alla traduzione e le combinazioni linguistiche comprendenti l'italiano.

Deve inoltre essere attestato se il rapporto di lavoro è ancora in corso. Se il contratto non è più in corso, occorrerà integrare la documentazione aggiungendo altre attestazioni più recenti (fatture, attestazioni di committenti, ecc.).
 

La documentazione che non riporti TUTTE le informazioni sopraelencate NON sarà presa in considerazione.
 

Per l'accesso alla categoria dei soci aggregati è ammessa l'esperienza cumulativa. La documentazione di cui all'articolo 2 comma 2 lettera b) e c) potrà essere costituita pertanto da documenti attestanti sia cartelle/parole/righe di traduzione e revisione, che vacazioni e/o giornate di interpretazione.

Per i traduttori sono consentite più combinazioni linguistiche che comprendano necessariamente l'italiano.
Per gli interpreti sono consentite più combinazioni linguistiche.

L'esperienza deve riferirsi a un periodo non superiore agli ultimi cinque anni.

 

Per valutare l'esperienza occorre utilizzare la tabella di conversione riportata qui di seguito:

 

TABELLA DI RIFERIMENTO PER DIVENTARE SOCI AGGREGATI

 

24 mesi

(con diploma di laurea)

60 mesi

(con diploma di maturità)

Traduzione

Traduzione tecnico-scientifica/ Traduzione giuridico-giudiziaria/ Localizzazione - minimo richiesto: 1400 cartelle (1 cartella: 1500 battute) o 300.000 parole

Possono essere conteggiate:

·le traduzioni per i tribunali

1 vacazione = 4 cartelle di traduzione

·le revisioni e il post-editing, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione/post-editing = 0.5 cartelle di traduzione

1 ora di revisione = 2.5 cartelle di traduzione

·la transcreation:

1 ora di transcreation=1 cartella di traduzione)

Traduzione tecnico-scientifica/ Traduzione giuridico-giudiziaria/ Localizzazione - minimo richiesto: 3500 cartelle (1 cartella: 1500 battute) o 750.000 parole

Possono essere conteggiate:

·le traduzioni per i tribunali:

1 vacazione = 4 cartelle di traduzione

·le revisioni e il post-editing, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione/post-editing = 0.5 cartelle di traduzione

1 ora di revisione = 2.5 cartelle di traduzione

·la transcreation:

1 ora di transcreation=1 cartella di traduzione

Traduzione editoriale – minimo richiesto: 1000 cartelle editoriali (1 cartella: 2000 battute) per pubblicazioni di narrativa o saggistica dotate di codice ISBN a esclusione di opere autopubblicate

Possono essere conteggiate le revisioni, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione = 0.5 cartelle di traduzione

Traduzione editoriale – minimo richiesto: 2500 cartelle editoriali (1 cartella: 2000 battute) per pubblicazioni di narrativa o saggistica dotate di codice ISBN a esclusione di opere autopubblicate.

Possono essere conteggiate le revisioni, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione = 0.5 cartelle di traduzione

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano.

Vale l'esperienza cumulativa tra più attività di traduzione (per es. editoriale + tecnico-scientifica).

Vale l'esperienza cumulativa tra traduzione e interpretazione.

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano.

Vale l'esperienza cumulativa tra più attività di traduzione (per es. editoriale + tecnico-scientifica).

Vale l'esperienza cumulativa tra traduzione e interpretazione.

Interpretazione

80 giornate

Possono essere conteggiate anche le vacazioni:
4 vacazioni = 1 giornata

200 giornate

Possono essere conteggiate anche le vacazioni:
4 vacazioni = 1 giornata

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche e tecniche di interpretazione (per es. interpretazione simultanea + trattativa).

Vale l'esperienza cumulativa tra traduzione e interpretazione.

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche e tecniche di interpretazione (per es. interpretazione simultanea + trattativa).

Vale l'esperienza cumulativa tra traduzione e interpretazione.

Sul sito AITI è disponibile un tool che consente ai candidati di calcolare agevolmente e nel rispetto delle regole qui disciplinate la corrispondenza della propria esperienza professionale con i requisiti.
Il tool compilato dovrà essere allegato alla domanda.

Top

Articolo 4. Sessioni di ammissione alla categoria di socio aggregato

Per conoscere le scadenze delle sessioni di ammissione consultare la pagina del sito AITI.

L'ammissione è deliberata dalla Commissione nazionale ammissioni (CNA) che si riunisce periodicamente ed è ratificata dal Presidente nazionale, come previsto dall'articolo 7 dello Statuto.

La decisione della CNA è insindacabile. Il ricorso non è ammesso. Il candidato respinto può ripresentarsi alla sessione successiva, ma dovrà versare nuovamente la tassa di candidatura.

Top

Articolo 5. Equivalenza titoli esteri

Sono considerati equivalenti alla laurea magistrale in traduzione e/o interpretazione (classe LM-94) i diplomi esteri (Master's Degree) rilasciati dalle università aderenti alla CIUTI (Conférence Internationale Permanente d'Instituts Universitaires de Traducteurs et Interprètes) e dalle università aderenti alle reti europee EMT (European Master's in Translation) ed EMCI (European Masters in Conference Interpreting). I titoli di altre università sono soggetti all'approvazione da parte della CNA e dovranno essere accompagnati dal certificato attestante i crediti formativi universitari conseguiti (Diploma Supplement) secondo il sistema europeo ECTS.

L'equivalenza degli altri titoli di studio esteri (lauree magistrali, lauree triennali, lauree quadriennali e diplomi di scuola superiore) viene stabilita dalla CNA sulla base della documentazione prodotta (diploma, certificato degli esami sostenuti, eccetera). La documentazione dovrà essere accompagnata da una copia del diploma originale tradotto in italiano e asseverato da terzi o con dichiarazione di valore, se redatto in lingue diverse da inglese, francese, tedesco o spagnolo.

Top

Articolo 6. Ammissione alla categoria di socio ordinario

L'accesso alla categoria dei soci ordinari è subordinato al superamento della prova scritta o orale di idoneità prevista per la relativa qualifica professionale.

Il candidato esterno, che presenti la documentazione di cui all'articolo 2 e che abbia i requisiti di cui al successivo articolo 8, o il socio aggregato candidato a socio ordinario, che presenti il proprio CV aggiornato e che abbia i requisiti di cui al successivo articolo 8, potrà presentare domanda per essere ammesso alla prova di idoneità per una o più qualifiche professionali tra quelle attestate dall'associazione (cfr. articolo 7).

Il candidato sarà chiamato a versare una tassa d'esame in funzione del numero delle prove che vorrà sostenere. La tassa è stabilita annualmente dal CDN e non è rimborsabile.

In caso di mancato superamento della prova di idoneità, il candidato verrà ammesso nella categoria dei soci aggregati o vi rimarrà qualora già appartenente a tale categoria.

Top

Articolo 7. Qualifiche professionali

L'associazione attesta le seguenti qualifiche professionali:

 

Traduttori

1.   Traduttore tecnico-scientifico: traduttore che traduce testi di tipo settoriale da una lingua-cultura a un'altra.

2.   Traduttore giuridico-giudiziario: traduttore che traduce testi del settore giuridico e giudiziario da una lingua-cultura a un'altra.

3.   Localizzatore: traduttore che traduce e adatta prodotti software e contenuti web da una lingua-cultura a un'altra.

4.   Traduttore editoriale: traduttore che traspone per iscritto da una lingua-cultura all'altra testi di narrativa o saggistica destinati alla pubblicazione anche su supporti multimediali.

Interpreti

1.   Interprete di conferenza: interprete che opera nell'ambito di incontri, convegni, o conferenze, di natura per esempio politica, giuridica, economica, finanziaria, scientifica, culturale o religiosa, per istituzioni nazionali, europee, internazionali o in ambito privato.

2.   Interprete in ambito giuridico-giudiziario: interprete che opera nell'ambito di un procedimento giudiziario (civile o penale o amministrativo in tutte le sue fasi e atti) e in ambito extra-giudiziale (procedure amministrative, negozi giuridici e contrattualistica).

3.   Interprete in ambito socio-sanitario: interprete che opera nell'ambito dell'erogazione di servizi socio-sanitari.

4.   Interprete in ambito commerciale: interprete che opera, per esempio, nel corso di visite in azienda, riunioni, incontri di affari, fiere, formazione in azienda.

Top

Articolo 8. Requisiti per l'ammissione alla categoria di socio ordinario

Il requisito fondamentale per l'accesso alla categoria dei soci ordinari è l'esperienza professionale quantificabile per un numero di cartelle/parole/vacazioni/ore/giornate comunque non inferiore a quello previsto dalla tabella riportata di seguito.

Tale esperienza dovrà riferirsi:

·         agli ultimi 24 mesi di svolgimento della professione per i candidati esterni in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 lett. a) o b) e per i candidati già soci aggregati;

·          agli ultimi 60 mesi di svolgimento della professione per i candidati esterni in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 lett. c).

L'esperienza dovrà essere attestata da documentazione oggettiva o di terza parte che potrà essere formata da fatture, notule di prestazione, attestazioni di committenti, certificati di servizio del datore di lavoro con specifica indicazione delle mansioni come traduttore e/o interprete e/o funzionario linguistico, dichiarazione del commercialista o da altra documentazione fiscale pertinente.

La documentazione dovrà essere conforme alle indicazioni seguenti:

·          L'esperienza professionale presa in considerazione ai fini della domanda di ammissione è solo quella retribuita, documentabile tramite fatture/ricevute oppure attestazioni che descrivano il rapporto di lavoro di natura professionale (sia esso di lavoro autonomo, che dipendente).

·          È possibile fornire copie di fatture, attestazioni dei committenti, notule di prestazione, contratti editoriali + colophon/ricevuta, certificati di servizio del datore di lavoro o dichiarazione del commercialista e altra documentazione fiscale pertinente.

NON sono accettati gli ordini di lavoro.

 

Nello specifico, la documentazione dovrà riportare le seguenti informazioni:

·         Numero di cartelle/parole/righe/battute di traduzione/revisione, vacazioni o giornate di interpretazione. Le quantità dovranno essere definite in modo preciso (per es. 45 cartelle EN>IT; 2.000 parole EN>IT; 2 giornate di interpretazione simultanea EN>IT<EN)

·         Periododi riferimento

·         Combinazione linguistica(l'italiano deve essere necessariamente una delle due lingue della combinazione)

·         Tipo di prestazione (per es. traduzione, revisione, interpretazione simultanea, interpretazione consecutiva, interpretazione di trattativa ecc.)

Per le traduzioni editoriali, presentare il colophon del libro in cui sono indicati titolo della pubblicazione, ISBN e nome del traduttore, e/o un'attestazione della casa editrice o la fattura/notula in cui è indicato il numero di cartelle editoriali (1 cartella = 2000 battute). Sono escluse le traduzioni autopubblicate.

I lavoratori dipendenti dovranno produrre il certificato di servizio del datore di lavoro con specifica indicazione delle mansioni come traduttore e/o interprete e/o funzionario linguisticoe in particolare:

·         il contratto (o i contratti) indicante le mansioni precise, l'orario di lavoro e la durata
- laddove nel contratto non ci fosse scritto, aggiungere una dichiarazione su carta intestata (datata e firmata) del datore di lavoro indicante quante ore settimanali sono dedicate effettivamente alla traduzione e le combinazioni linguistiche comprendenti l'italiano.

Deve inoltre essere attestato se il rapporto di lavoro è ancora in corso. Se il contratto non è più in corso, occorrerà integrare la documentazione aggiungendo altre attestazioni più recenti (fatture, attestazioni di committenti, ecc.).
 

La documentazione che non riporti TUTTE le informazioni sopraelencate NON sarà presa in considerazione.

Per il passaggio dalla categoria di socio aggregato a socio ordinario o per l'ammissione diretta a socio ordinario la documentazione dovrà essere riferita a un'unica qualifica professionale. Al fine di raggiungere il minimo richiestoNON è ammessa l'esperienza cumulativa tra le diverse qualifiche (per es. traduttore tecnico-scientifico, traduttore editoriale, localizzatore, interprete di conferenza, ecc.).

È invece ammesso il conteggio cumulativo dell'esperienza conseguita con diverse combinazioni linguistiche che includano l'italiano.

Laddove il candidato presenti solo attestazioni di committenti, sono richieste almeno 2 attestazioni di 2 committenti diversi.

L'italiano deve essere necessariamente una delle due lingue della combinazione.

 

Per valutare l'esperienza occorre utilizzare la tabella di conversione riportata qui di seguito:

 

TABELLA DI RIFERIMENTO PER DIVENTARE SOCI ORDINARI

 

24 mesi - candidati esterni e soci aggregati

60 mesi – candidati esterni (con diploma di maturità)

Traduzione

Traduzione tecnico-scientifica/ Traduzione giuridico-giudiziaria/ Localizzazione - minimo richiesto: 1400 cartelle (1 cartella: 1500 battute) o 300.000 parole

Possono essere conteggiate:

·le traduzioni per i tribunali:

1 vacazione = 4 cartelle di traduzione

·le revisioni e il post-editing, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione/post-editing = 0.5 cartelle di traduzione
1 ora di revisione = 2.5 cartelle di traduzione

·la transcreation:

1 ora di transcreation=1 cartella di traduzione

Traduzione tecnico-scientifica/ Traduzione giuridico-giudiziaria/ Localizzazione - minimo richiesto: 3500 cartelle (1 cartella: 1500 battute) o 750.000 parole

Possono essere conteggiate:

·le traduzioni per i tribunali:

1 vacazione = 4 cartelle di traduzione

·le revisioni e il post-editing, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:
1 cartella di revisione/post-editing = 0.5 cartelle di traduzione
1 ora di revisione = 2.5 cartelle di traduzione

·la transcreation:

1 ora di transcreation = 1 cartella di traduzione

Traduzione editoriale – minimo richiesto: 1000 cartelle editoriali (1 cartella: 2000 battute) per pubblicazioni di narrativa o saggistica dotate di codice ISBN a esclusione di opere autopubblicate.

Possono essere conteggiate le revisioni, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione = 0.5 cartella di traduzione

Traduzione editoriale – minimo richiesto: 2500 cartelle editoriali (1 cartella: 2000 battute) per pubblicazioni di narrativa o saggistica dotate di codice ISBN a esclusione di opere autopubblicate.

Possono essere conteggiate le revisioni, ma solo fino al 25% del minimo richiesto:

1 cartella di revisione = 0.5 cartelle di traduzione

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano, ma esclusivamente nella stessa qualifica.

N.B.

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano, ma esclusivamente nella stessa qualifica.

Interpretazione

80 giornate complessivamente di cui 50 nella qualifica per cui si sostiene la prova di idoneità:

Interpretazione di conferenza

Interpretazione in ambito commerciale

Interpretazione in ambito socio-sanitario

Interpretazione in ambito giuridico-giudiziario

200 giornate complessivamente di cui 125 nella qualifica per cui si sostiene la prova di idoneità:

Interpretazione di conferenza

Interpretazione in ambito commerciale

Interpretazione in ambito socio-sanitario

Interpretazione in ambito giuridico-giudiziario

N.B.

Possono essere conteggiate anche le vacazioni:
4 vacazioni = 1 giornata

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano.

Vale l'esperienza mista delle diverse qualifiche di interprete purché almeno 50 giornate su 80 siano nella specializzazione per cui si presenta il candidato (per esempio, per un candidato Interprete di conferenza: 50 giornate di consecutiva o simultanea + 30 giornate di interpretazione in ambito commerciale= ammissibile).

Non vale l'esperienza cumulativa tra le diverse qualifiche di traduttore e interprete (per es. interprete di conferenza + traduttore tecnico-scientifico oppure interprete in ambito giuridico-giudiziario + traduttore giuridico-giudiziario, ecc.).

N.B.

Possono essere conteggiate anche le vacazioni:
4 vacazioni = 1 giornata

Vale l'esperienza cumulativa tra più combinazioni linguistiche che includono l'italiano.

Vale l'esperienza mista delle diverse qualifiche di interprete purché almeno 125 giornate su 200 siano nella specializzazione per cui si presenta il candidato (per esempio, per un candidato Interprete di conferenza: 50 giornate di consecutiva o simultanea + 30 giornate di interpretazione in ambito commerciale= ammissibile).

Non vale l'esperienza cumulativa tra le diverse qualifiche di traduttore e interprete (per es. interprete di conferenza + traduttore tecnico-scientifico oppure interprete in ambito giuridico-giudiziario + traduttore giuridico-giudiziario, ecc.).

Sul sito AITI è disponibile un tool che consente ai candidati di calcolare agevolmente e nel rispetto delle regole qui disciplinate la corrispondenza della propria esperienza professionale con i requisiti.
Il tool compilato dovrà essere allegato alla domanda.

I soci candidati in possesso dei requisiti richiesti sono ammessi alla prova di idoneità.

I soci già ordinari che richiedono l'aggiunta di una nuova combinazione linguistica nella qualifica già in loro possesso non dovranno presentare alcuna documentazione supplementare (è il caso, per esempio, del socio ordinario traduttore tecnico-scientifico dall'inglese in italiano che chiede di superare la prova di idoneità anche dal francese in italiano).

I soci già ordinari che richiedono invece l'aggiunta di una qualifica diversa dalla propria (è il caso del socio ordinario traduttore che voglia ottenere la qualifica di interprete o viceversa, del socio ordinario traduttore tecnico-scientifico che voglia ottenere la qualifica di traduttore editoriale, localizzatore o traduttore giuridico-giudiziario e viceversa) dovranno presentare per gli ultimi 24 mesi di attività professionale un'esperienza minima, esclusivamente in quella determinata qualifica, pari alla metà di quanto richiesto per il passaggio da socio aggregato a socio ordinario.

A titolo di esempio, il socio ordinario traduttore che voglia aggiungere la qualifica di interprete dovrà presentare, per gli ultimi 24 mesi, un'esperienza attestante lo svolgimento di 40 giornate di interpretazione. Il socio ordinario interprete che voglia aggiungere la qualifica di traduttore dovrà presentare, per gli ultimi 24 mesi, un'esperienza attestante lo svolgimento di 700 cartelle di traduzione.

L'ammissione alla prova di idoneità è deliberata dalla CNA.

Top

Articolo 9. Natura e oggetto delle prove di idoneità

Traduttori tecnico-scientifici

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Uno o due testi a discrezione della CNA per una lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri spazi inclusi nella combinazione linguistica e nel macrosettore di specializzazione scelti dal candidato.

Traduttori giuridico-giudiziari

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Un testo giuridico-giudiziario, di lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri spazi inclusi, nella combinazione linguistica scelta dal candidato.

Localizzatori

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Un testo tecnico nel settore dell'IT (per es. guide in linea, documentazione tecnica in vari formati, schede tecniche, release note, termini di servizio, contenuti web, ecc.) della lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri spazi inclusi, nella combinazione linguistica scelta dal candidato.

Traduttori editoriali

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Un testo di saggistica (nel macrosettore scelto dal candidato) o di narrativa, di lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri spazi inclusi, nella combinazione linguistica scelta dal candidato.

Interpreti di conferenza

Il candidato viene sottoposto sia all'esame di interpretazione consecutiva sia a quello di interpretazione simultanea (attiva e passiva). Al momento della presentazione della candidatura dovrà scegliere 2 tra le seguenti prove:

1.       Interpretazione simultanea: dalla lingua straniera in italiano OPPURE dall'italiano nella lingua straniera

2.       Interpretazione consecutiva: dalla lingua straniera in italiano OPPURE dall'italiano nella lingua straniera

Le due prove scelte dovranno necessariamente prevedere UNA prova in simultanea e UNA prova in consecutiva, UNA prova dalla lingua straniera in italiano e UNA prova dall'italiano nella lingua straniera.

Modalità delle prove: le prove potranno svolgersi in aula e, per la prova di interpretazione simultanea, con cabina insonorizzata. In alternativa, le prove potranno svolgersi online con procedure e sistemi che verranno definiti e pubblicati nelle rispettive pagine del sito AITI.

Prova di interpretazione simultanea: la durata della prova sarà di circa 15 minuti. La combinazione linguistica e il macrosettore sono a scelta dal candidato. L'argomento verrà comunicato al candidato circa 15 giorni prima della prova.

Prova di interpretazione consecutiva: la prova verterà su un intervento della durata complessiva di 7-10 minuti. La combinazione linguistica e il macrosettore sono a scelta del candidato. L'argomento verrà comunicato al candidato circa 15 giorni prima della prova.

Interpreti in ambito giuridico-giudiziario

Simulazione di contesto di lavoro in ambito giuridico-giudiziario della durata complessiva di circa 20 minuti nella combinazione linguistica scelta dal candidato. La tipologia del setting verrà comunicata circa 15 giorni prima della prova.

Interpreti in ambito socio-sanitario

Simulazione di contesto di lavoro in ambito socio-sanitario della durata complessiva di circa 20 minuti nella combinazione linguistica scelta dal candidato. La tipologia del setting verrà comunicata circa 15 giorni prima della prova.

Interpreti in ambito commerciale

Simulazione di contesto di lavoro in ambito commerciale della durata complessiva di circa 20 minuti nella combinazione linguistica scelta dal candidato. La tipologia del setting verrà comunicata circa 15 giorni prima della prova.

La prova di idoneità non riveste carattere accademico, ma professionale e intende riprodurre le normali condizioni di lavoro. Il collegio giudicante è prevalentemente composto da professionisti AITI.

Negli elenchi e annuari associativi solo le qualifiche e le lingue oggetto delle prove d'esame risulteranno attestate dall'associazione.

Top

Articolo 10. Sessioni delle prove di idoneità

Le prove di idoneità si tengono nel corso di sessioni tempestivamente pubblicate sul sito web dell'associazione.

Le prove possono avere per oggetto tutte le combinazioni linguistiche purché comprendano l'italiano come lingua di partenza o di arrivo.

Il giudizio della CNA è insindacabile. Il ricorso non è ammesso. Il candidato respinto può ripresentarsi alla prima sessione disponibile, presentando una nuova domanda online per la prova di idoneità con i requisiti temporali (ultimi 24 mesi) aggiornati sulla base della data di presentazione della nuova domanda e versando una nuova tassa d'esame.

La CNA farà pervenire tempestivamente ai candidati informazioni sulle modalità di svolgimento della prova. Al termine delle procedure di correzione e valutazione delle prove d'esame, il candidato potrà prendere visione degli elaborati con le correzioni apportate, facendo pervenire la sua richiesta entro 15 giorni dalla comunicazione dell'esito della prova.

Approvato dall'Assemblea dei soci il 6 aprile 2019 e in vigore da tale data

Top