Anche la F.I.T. esprime solidarietà alle vittime di Charlie Hebdo

La Fédération Internationale des Traducteurs esprime orrore assoluto per la violenza che ha colpito i collaboratori di Charlie Hebdo a Parigi.
Proprio come i traduttori e gli interpreti nelle zone di conflitto o altrove, i giornalisti non dovrebbero essere messi in pericolo, minacciati, feriti o uccisi nell'esercizio della professione.

La F.I.T. esprime, inoltre, profonda vicinanza e solidarietà alle famiglie, agli amici e ai colleghi delle vittime.

Henry Liu
Presidente F.I.T.