Regolamento ammissioni

Regolamento ammissioni e qualifiche professionali

Art.  1 - Ammissione come socio aggregato

Art.  2 - Requisiti per l'ammissione come socio aggregato

Art.  3 - Documentazione dell'esperienza per l'ammissione come socio aggregato

Art.  4 - Sessioni di ammissione per i soci aggregati

Art.  5 - Ammissione diretta come socio aggregato

Art.  6 - Equivalenza titoli esteri

Art.  7 - Accesso alla categoria dei soci ordinari

Art.  8 - Qualifiche professionali

Art.  9 - Requisiti per l'accesso alla categoria dei soci ordinari

Art. 10 - Natura e oggetto delle prove di idoneità professionale

Art. 11 - Sessioni delle prove di idoneità professionale



Articolo 1. Ammissione come socio aggregato

Possono essere ammesse soltanto le persone fisiche che presentino i requisiti specificati nel successivo articolo 2, comprovando il possesso di un titolo di studio professionalizzante oppure di un'esperienza in traduzione e/o interpretazione, documentata come stabilito nel successivo articolo 3. La permanenza nella categoria dei soci aggregati è illimitata nel tempo. Il candidato sarà chiamato a versare una tassa di candidatura stabilita annualmente dal CDN, non rimborsabile.

Il candidato già in possesso dei requisiti di esperienza, di cui al successivo articolo 9, necessari per l'accesso alla categoria dei soci ordinari, può chiedere di sostenere la prova o le prove di idoneità professionale previste dal presente regolamento (cfr. articolo 10) contestualmente alla domanda di ammissione come socio aggregato, purché presenti la documentazione richiesta.

Top

Articolo 2. Requisiti per l'ammissione come socio aggregato

Per l'ammissione in associazione come socio aggregato, il candidato dovrà dimostrare di possedere i seguenti requisiti:

1. Requisiti generali di ammissibilità, di cui all'articolo 7 dello statuto. Il candidato dovrà presentare una dichiarazione nella quale affermi di condividere gli scopi e le finalità dell'associazione e di essere in grado di realizzarne i fini, di accettare pienamente e senza riserve lo statuto, i regolamenti associativi, il codice deontologico e i principi etici e culturali in essi contenuti, e di non trovarsi nelle situazioni di incompatibilità previste dall'articolo 9 dello statuto.

2. Dimostrazione della preparazione professionale.

Tale requisito dovrà essere dimostrato producendo la documentazione riportata alla successiva lettera a) oppure b) oppure c).

a. Diploma di laurea magistrale in traduzione e/o interpretazione (classe LM-94) o diploma di laurea specialistica in traduzione (classe 104/S) o in interpretazione (classe 39/S) o titolo estero equivalente (cfr. articolo 6), purché conseguito da non più di dieci anni alla data di richiesta di ammissione.

b. Diploma di laurea almeno triennale (compresi i diplomi ex SSIT di cui alla legge 11.10.1986 n. 697) e un'esperienza documentata di almeno due anni nel settore della traduzione e/o dell'interpretazione (da documentare come stabilito all'articolo 3 del presente regolamento).

c. Diploma di scuola media superiore e almeno cinque anni di esperienza documentata nel settore della traduzione e/o dell'interpretazione (da documentare come stabilito all'articolo 3 del presente regolamento).

3. In aggiunta alla documentazione di cui ai precedenti commi 1 e 2, il candidato dovrà presentare la copia del titolo di studio (o certificato sostitutivo), i certificati o le autocertificazioni relativi a cittadinanza, residenza, domicilio professionale e mancata pronunzia di condanne passate in giudicato che possano pregiudicare lo svolgimento dell’attività di traduttore e/o interprete (cfr. articolo 6 dello statuto). Tali documenti dovranno essere accompagnati da copia di un documento d'identità in corso di validità. Il candidato dovrà inoltre allegare il proprio curriculum vitae, una fototessera in formato digitale, la ricevuta di pagamento della tassa di candidatura (da versare sul conto della Sezione regionale competente per il domicilio professionale), la liberatoria relativa al trattamento dei dati personali e qualsiasi altro documento ufficiale o fiscale che l'associazione sia tenuta a richiedere in virtù di leggi, norme e regolamenti vigenti.

Tutti i moduli e i documenti utili per l'ammissione sono disponibili unicamente sul sito web dell'associazione e devono essere inviati per via telematica secondo le modalità di volta in volta specificate.

Top

Articolo 3. Documentazione dell'esperienza per l'ammissione come socio aggregato

La documentazione dovrà essere oggettiva o di terza parte e potrà essere formata da fatture, note di prestazione, contratti editoriali, certificati di servizio del datore di lavoro o dichiarazione del commercialista.

La documentazione espressa in anni di cui all'articolo 2 comma 2 lettera b) e c) potrà essere costituita per i lavoratori autonomi dalla somma di varie esperienze lavorative come traduttore o interprete, anche in più combinazioni linguistiche

Per valutare l’esperienza, si può utilizzare la tabella di conversione riportata qui di seguito:

 

6 mesi

12 mesi

Traduzione

250 cartelle o 50.000 parole

500 cartelle o 100.000 parole o 1 pubblicazione di narrativa o saggistica dotate di codice ISBN

Traduzione/interpretazione per tribunale

200 vacazioni

400 vacazioni

Revisione e post-editing

200 ore o 200.000 parole

400 ore o 400.000 parole

Interpretazione

20 giornate

40 giornate

Top

Articolo 4. Sessioni di ammissione per i soci aggregati

L'ammissione è deliberata dall'apposita Commissione nazionale ammissioni (CNA) che si riunisce periodicamente ed è ratificata dal Presidente nazionale, come previsto dall'articolo 7 dello statuto.
Il giudizio della CNA è insindacabile. Il ricorso non è ammesso. Il candidato respinto può ripresentarsi alla sessione successiva, ma dovrà versare nuovamente la tassa di candidatura.

Top

Articolo 5. Ammissione diretta come socio aggregato

Possono essere ammessi direttamente come soci aggregati gli iscritti alle associazioni estere di traduttori e interpreti aderenti alla FIT (Fédération Internationale des Traducteurs) che prevedono la verifica dei titoli e/o della preparazione professionale dei propri associati. I candidati sono comunque tenuti a inviare la dichiarazione di cui all'articolo 2 comma 1 e la documentazione integrativa di cui all'articolo 2 comma 3. La CNA ha la facoltà di chiedere l'invio di ulteriore documentazione relativa alle procedure di ammissione adottate dall'associazione estera.

Top

Articolo 6. Equivalenza titoli esteri

Sono considerati equivalenti alla laurea magistrale in traduzione e/o interpretazione (classe LM-94) i diplomi esteri (Master's Degree) rilasciati dalle università aderenti alla CIUTI (Conférence Internationale Permanente d’Instituts Universitaires de Traducteurs et Interprètes) e dalle università aderenti alle reti europee EMT (European Master's in Translation) e EMCI (European Masters in Conference Interpreting). I titoli di altre università sono soggetti all'approvazione da parte della CNA e dovranno essere accompagnati dal certificato attestante i crediti formativi universitari conseguiti (Diploma Supplement) secondo il sistema europeo ECTS.

L'equivalenza degli altri titoli di studio esteri (lauree magistrali, lauree triennali, lauree quadriennali e diplomi di scuola superiore) viene stabilita dalla CNA sulla base della documentazione prodotta (diploma, certificato degli esami sostenuti, eccetera). La documentazione dovrà essere tradotta in italiano a cura del candidato se redatta in lingue diverse da inglese, francese, tedesco o spagnolo.

Top

Articolo 7. Accesso alla categoria dei soci ordinari

L'accesso alla categoria dei soci ordinari è subordinato al superamento della prova scritta o orale di idoneità professionale prevista per la relativa qualifica professionale.

Il socio aggregato che abbia i requisiti di cui al successivo articolo 9 potrà presentare domanda per essere ammesso alla prova di idoneità professionale per una o più qualifiche tra quelle attestate dall'associazione (cfr. articolo 8).

Il socio candidato sarà chiamato a versare una tassa d'esame in funzione del numero delle prove che vorrà sostenere. La tassa è stabilita annualmente dal CDN e non è rimborsabile.

Top

Articolo 8. Qualifiche professionali

L'associazione attesta le seguenti qualifiche professionali:

1. Traduttori tecnico-scientifici, ovvero coloro che traspongono per iscritto testi di genere settoriale da una lingua all'altra, anche mediante le tecniche della localizzazione.

2. Traduttori editoriali, ovvero coloro che traspongono per iscritto da una lingua all'altra testi di narrativa o saggistica destinati alla pubblicazione anche su supporti multimediali.

3. Interpreti di conferenza, ovvero coloro che assicurano la comunicazione orale in occasione di congressi, conferenze, convegni, incontri o riunioni formali, utilizzando le tecniche della simultanea, della consecutiva e dello chuchotage.

4. Interpreti, ovvero coloro che assicurano la comunicazione orale per lo più per piccoli gruppi di partecipanti e nei più svariati contesti: aziendale, commerciale, giudiziario, di comunità, eccetera.

Top

Articolo 9. Requisiti per l'accesso alla categoria dei soci ordinari

I requisiti fondamentali per l'accesso alla categoria dei soci ordinari sono la prevalenza e la continuità professionale quantificabili almeno negli ultimi due anni di svolgimento prevalente e continuativo della professione e attestati da documentazione oggettiva o di terza parte che potrà essere formata da fatture, note di prestazione, contratti editoriali, certificati di servizio del datore di lavoro, dichiarazione del commercialista o da altra documentazione fiscale pertinente.

I candidati in possesso dei requisiti richiesti sono ammessi alla prova di idoneità professionale.

L'ammissione alla prova è deliberata dalla CNA.

Top

Articolo 10. Natura e oggetto delle prove di idoneità professionale

1. Traduttori tecnico-scientifici

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Uno o due testi a discrezione della CNA per una lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri nella combinazione linguistica e nel macrosettore di specializzazione scelti dal candidato.

2. Traduttori editoriali

Durata prova: 4 ore da svolgersi online. Un testo di saggistica (nel macrosettore scelto dal candidato) o di narrativa, di lunghezza complessiva di circa 3000 caratteri, nella combinazione linguistica scelta dal candidato.

3. Interpreti di conferenza

Una prova a scelta del candidato tra quelle descritte nel seguito:

Prova di interpretazione simultanea: in aula con cabina insonorizzata. La durata della prova sarà di circa 15 minuti da, e di circa 15 minuti verso, la lingua straniera. La combinazione linguistica e il macrosettore sono a scelta dal candidato. L’argomento verrà comunicato al candidato circa 15 giorni prima della prova.

Prova di interpretazione consecutiva: in aula. La prova verterà su un intervento della durata complessiva di circa 15 minuti da, e di circa 15 minuti verso, la lingua straniera. La combinazione linguistica e il macrosettore sono a scelta dal candidato. L’argomento verrà comunicato al candidato circa 15 giorni prima della prova.

4. Interpreti

Simulazione di contesto di lavoro in ambito di comunità o di trattativa della durata complessiva di circa 20 minuti nella combinazione linguistica scelta dal candidato. La tipologia del setting verrà comunicata circa 15 giorni prima della prova.

La prova di ammissione all'AITI non riveste carattere accademico, ma professionale e intende riprodurre le normali condizioni di lavoro. Il collegio giudicante è prevalentemente composto da professionisti AITI.

Negli elenchi e annuari associativi solo le qualifiche e le lingue oggetto delle prove d'esame risulteranno attestate dall'associazione.

Top

Articolo 11. Sessioni delle prove di idoneità professionale

Le prove di idoneità professionale si tengono nel corso di sessioni tempestivamente pubblicate sul sito web dell'associazione.

Le prove possono avere per oggetto tutte le combinazioni linguistiche purché comprendano l'italiano come lingua di partenza o di arrivo.

Il giudizio della CNA è insindacabile. Il ricorso non è ammesso. Il candidato respinto può ripresentarsi alla sessione d'esami successiva senza dover produrre alcuna documentazione aggiuntiva, ma dovrà versare nuovamente la tassa d'esame.

La CNA farà pervenire tempestivamente ai candidati le modalità di svolgimento della prova e i criteri di correzione e valutazione. Al termine delle procedure di correzione e valutazione delle prove d'esame, il candidato potrà prendere visione degli elaborati con le correzioni apportate o ricevere la valutazione delle prove orali sostenute.

Top

 

NOTA: se dopo aver letto le pagine della sezione Ammissioni del sito dovessero permanere dubbi o quesiti, rivolgersi esclusivamente al Desk ammissioni.
NON contattare altri organi associativi o le sezioni regionali.